Ricerca personalizzata

sabato 26 settembre 2009

Le origini segrete di Spider-Man (prima parte)


"Quando Jack Kirby arrivò alla Marvel, aveva con sé il primo soggetto di un nuovo personaggio sul quale lui e Joe Simon avevano lavorato in passato, The Silver Spider. Kirby aveva anche una bozza e qualche schizzo di due fumetti che in seguito si sarebbero evoluti in Fantastic Four e The Incredible Hulk. Siccome il Silver Spider di Kirby era disegnato in modo troppo eroico, fu passato a Steve Ditko per dargli un aspetto più "realistico". The Silver Spider evolse, ovviamente, in The Amazing Spider-Man, che apparve per la prima volta su Amazing Fantasy nel 1962". Da The House That Jack Built di Glenn B. Fleming, in The Collected Jack Kirby Collector vol. 2 (2004).


Esistono quindi due versioni di Spider-Man: quella di Jack Kirby, scartata nella fase di studio del personaggio, e quella di Steve Ditko, pubblicata per la prima volta nel 1962 su Amazing Fantasy n. 15.
Ci sono due motivi che potrebbero avere spinto la Marvel a bocciare lo Spider-Man di Jack Kirby.
Innanzitutto, come afferma Stan Lee in un'intervista pubblicata nel dvd Stan Lee's Mutants, Monsters and Marvels del 2002 (che conosco grazie alla citazione di Al Nickerson in questo articolo), lo Spider-Man ideato da Jack Kirby non corrispondeva a quello che aveva in mente lo scrittore. "'No, non è questo che voglio, Jack.' Dissi, 'Guarda, dimenticalo. Lo assegnerò a qualcun altro.' (...) Pensai che Steve Ditko sarebbe stato perfetto. Disegnava personaggi che sembravano la gente che trovi per strada, capisci? Così diedi l'incarico a Steve. E ho avuto ragione a scegliere Steve. Ha fatto un lavoro bellissimo."
In secondo luogo Mark Evanier, nel libro Kirby: King of Comics (pubblicato in Italia da Edizioni BD), ipotizza che Martin Goodman fosse preoccupato per la troppa somiglianza fra lo Spider-Man di Kirby e il personaggio Fly ideato da Joe Simon e dallo stesso Kirby per la casa editrice Archie.


L'esistenza di due versioni del personaggio ha provocato una polemica fra Jack Kirby e Steve Ditko.
In due occasioni Jack Kirby ha affermato di essere il creatore di Spider-Man:
"Ho fatto un sacco di cose. L'unico titolo sul quale non ho lavorato è stato Spider-Man, che è stato fatto da Steve Ditko. Ma Spider-Man era una mia creazione." Da Comics Scene n. 2 del 1982.
"Creai Spider-Man. Decidemmo di darlo a Steve Ditko. Disegnai la prima copertina di Spider-Man. Creai il personaggio. Creai il costume." Da The Comics Journal n. 134 del 1990.
Conosco i due brani grazie alla citazione di Steve Ditko in un articolo pubblicato su Alter Ego - The Comic Book Artist Collection (2001; è la ristampa di un pezzo pubblicato originariamente su Alter Ego vol. 2 n. 3 del 1998)

Nell'articolo Steve Ditko esprime il suo punto di vista sull'ideazione e la paternità di Spider-Man:
"(...) Era appena uscito il n. 14 di Amazing Adult Fantasy quando Stan Lee disse che nel n. 15 sarebbe stato introdotto un nuovo eroe Marvel. Si sarebbe chiamato Spider-Man. Lo avrebbe disegnato Jack e io avrei inchiostrato il personaggio.
In una discussione con me a proposito di Spider-Man, Stan Lee mi disse che gli piaceva il nome Hawkman ma la DC aveva nome e personaggio. La Marvel avrebbe pubblicato Ant-Man (e Wasp) e così si era deciso di continuare ad attingere dalla categoria degli insetti. (Tecnicamente un ragno non è un insetto). Così credetti che Stan avesse dato il nome al personaggio.
Chi per primo ha dato il nome specifico, Spider-Man, è un problema da risolvere fra Stan e Jack."

Clicca qua per leggere la seconda parte.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails