Ricerca personalizzata

venerdì 17 luglio 2009

Troppe copiature nelle Cronache del Mondo Emerso?

TeaSe ha trovato diverse affinità tra i film La città incantata e La principessa Mononoke di Hayao Miyazaki e il fumetto Le cronache del Mondo Emerso scritto da Roberto Recchioni e disegnato da Gianluca Gugliotta e Giuseppe Ferrario, in corso di pubblicazione da parte di Panini.
Su Disegnomanga.it trovate un confronto fra le immagini dei cartoni animati di Miyazaki e le vignette del fumetto disegnate da Giuseppe Ferrario (NB: l'unico dei due disegnatori accusato di avere copiato).

Roberto Recchioni ha parlato della vicenda nel suo blog (estrapolo una citazione; il suo discorso è molto più lungo): "per quanto ritenga che siano stati fatti degli errori sul piano della deontologia professionale, non voglio entrare nel merito delle responsabilità o meno del disegnatore, dell'editore e dei supervisori coinvolti in questa faccenda. Spetterà a loro, se lo riterranno opportuno, esprimersi.
Parlo solo del mio e mi prendo le mie responsabilità e le mie colpe: ho visto quelle tavole e le ho approvate, probabilmente con eccessiva leggerezza. Se avessi prestato maggiore attenzione è probabile che le cose sarebbero andate diversamente."

Giuseppe Ferrario ha scritto il seguente commento nel blog di Roberto Recchioni: "(...) Per prima cosa vorrei chiarire che la Panini non mi ha imposto nessuno stile, sono io che ho proposto un lavoro alla Miyazaki. Mi esaltava l'idea di provare una nuova linea artistica e, forse sbagliando, ho impostato tutto sullo stile del mio idolo. Credo di aver fatto un lavoro pazzesco di ricerca di pittura e di lavoro sulle atmosfere e sul colore. Anche sui personaggi volevo avvicinarmi e in alcune pose li ho proprio copiati, ma l'ho fatto in maniera palese e rispettosa(dichiarandolo sempre) Chiunque compri un art-book di Miyazaki può trovare quei disegni. Nella mia stupida mente, non c'era l'idea di fare meno fatica, anche perchè, senza vantarmi, non credo di dover copiare nessuno, ma di tributare colui che stimo. Lungi da me fare il furbetto, non sono uno che ha paura di fare fatica e credo d'averlo dimostrato con tutto il mio lavoro."

Qua ho scritto la mia opinione sulla vicenda.


AGGIORNAMENTI

C'è qualcosa di originale nelle Cronache del Mondo Emerso? I plagi si moltiplicano.

Panini sospende Le cronache del Mondo Emerso.

Anche Repubblica parla del plagio ne Le cronache del Mondo Emerso.

11 commenti:

  1. AGGIORNAMENTO:
    Giuseppe Ferrario ha scritto il seguente commento nel blog di Roberto Recchioni: "(...) Per prima cosa vorrei chiarire che la Panini non mi ha imposto nessuno stile, sono io che ho proposto un lavoro alla Miyazaki. Mi esaltava l'idea di provare una nuova linea artistica e, forse sbagliando, ho impostato tutto sullo stile del mio idolo. Credo di aver fatto un lavoro pazzesco di ricerca di pittura e di lavoro sulle atmosfere e sul colore. Anche sui personaggi volevo avvicinarmi e in alcune pose li ho proprio copiati, ma l'ho fatto in maniera palese e rispettosa(dichiarandolo sempre) Chiunque compri un art-book di Miyazaki può trovare quei disegni. Nella mia stupida mente, non c'era l'idea di fare meno fatica, anche perchè, senza vantarmi, non credo di dover copiare nessuno, ma di tributare colui che stimo. Lungi da me fare il furbetto, non sono uno che ha paura di fare fatica e credo d'averlo dimostrato con tutto il mio lavoro."

    RispondiElimina
  2. Che dire.. magari con buone intenzioni.. però l'omaggio secondo me va fatto con qualcosa di molto riconoscibile, e in quantità limitata. Giusto segnalare, criticare, ma spero che un errore non tronvhi la carriera.

    RispondiElimina
  3. Io credo che il fumettista abbia invece interpretato al meglio l'intima esseza dell'opera della Troisi, accusata da più parti di essere poco originale e di fare appello a un pubblico di non lettori, dalla bocca buona.

    RispondiElimina
  4. Concordo con l'anonimo di cui sopra! ^^
    Per un libro del genere, un comportamento del genere da parte del disegnatore era il minimo che c'era da aspettarsi! ^^

    RispondiElimina
  5. Che cattiverie :/

    Personalmente ancora non ho avuto il tempo di leggere i libri della Troisi, ma quando sento queste cose (e non solo sui suoi scritti, in passato mi è capitato con altri autori...) mi viene una certa tristezza.

    Non vedo perchè, se un libro risulta godibile e ben scritto ma non può rivaleggiare con un Signore degli Anelli (tanto sempre lì poi si va a parare :D) allora debba essere messo al rogo.

    Lo scopo di uno scrittore deve solo essere quello di essere 100% originale?

    Io penso che valgano anche lo stile di scrittura, la caratterizzazione di personaggi e degli universi in cui si muovono e molte altre cose ancora.

    Del resto quello che può non essere originale per un lettore di vecchia data può esserlo per un lettore nuovo :)

    In ogni caso non trovo carino sparare malignità a zero in questo modo :|

    RispondiElimina
  6. Caratterizzazione dei personaggi 0, praticamente solo Nihal e Sennar sono esseri pensanti. Caratterizzazione del mondo 0. Stile semplice, elementare. Queste non sono cattiverie, ma opinioni. Perchè giudichi senza aver letto i romanzi in questione?

    RispondiElimina
  7. Non ho dato un vero e proprio giudizio sull'opera, ma sul fatto di parlare in senso dispregiativo del fatto che una trama non sia magari originale in tutto e per tutto.

    A parer mio un libro, come ho scritto sopra, può essere piacevole anche per un pubblico di lettori, non solo di "non lettori", nonostante sia magari più leggero o non porti una ventata di assoluta novità. Naturalmente si tratta solo del mio punto di vista :)

    RispondiElimina
  8. Ciao,

    io ho letto la Troisi, e sinceramente ho trovato il libro (solo uno, non ho avuto il coraggio di leggere anche gli altri) davvero bruttino, praticamente sotto ogni punti di vista: trama, personaggi, stile narrativo, background del mondo...

    Davvero, non è questione di cattiveria (non da parte mia, almeno): sono il primo a pensare che, in fondo, non è necessario scrivere un capolavoro per pubblicare un buon libro.

    Ma qui siano davvero davanti a delle opere che, A MIO PARERE, sono famose per effetto di una mera spinta commerciale, e che di interessante non hanno nulla.

    (Eragon - che a me NON è piaciuto - almeno aveva l'originalità di qualche spunto)

    Insomma, ci sono tanti libri fantasy in libreria... e questo lo trovi dappertutto, pur essendo davvero scarso (imho).

    Bye

    Massimo

    RispondiElimina
  9. E' la prima volta che scrivo su un blog e sono un pò imbarazzata.... è l'imbarazzo per questa situazione che mi porta a un coinvolgimento tale da scrivere su uno spazio pubblico... da qualche anno per campare faccio fumetti e conosco ormai l'ambiente sotto ogni suo squallido aspetto, tant'è che, STUFA (come MOLTI aggiungerei, ma in questo paese le cose vanno solo di male in peggio!), da settembre mi occuperò prevalentemente d'altro per proseguire il mio percorso "artistico" nel tempo libero... perchè artistico tra virgolette??
    Secondo me è artista il panettiere, il barista, il parrucchiere... qualunque essere che produca qualcosa con RISPETTO e amore!

    I fumettisti spesso affermano di essere dei "semplici" ARTIGIANI, è la nuova MODA! in realtà per la maggior parte se la tirano come stelle di Hollywood!
    E' buffo e triste allo stesso tempo assistere a questo stato di cose...
    Editor e addetti ai lavori privi di alcuna competenza poi ci mettono su il carico da novanta...

    OVVIAMENTE non bisogna fare di tutta l'erba un fascio: veramente tanti tanti autori e professionisti italiani sono persone semplici e deliziose... e VERI artisti che infatti varcati i confini nazionali vengono accolti come EROI all'estero... Giappone compreso!

    Una situazione simile non si sarebbe presentata MAI in Giappone dove, come in tanti altri paesi del mondo, le cose si fanno SERIAMENTE, e non solo pe'raccatta qualche spicciolo alla buona come qui... mettono il massimo impegno in tutto e questo, polemiche a parte, mi sembra paghi nel tempo...
    Nel caso poi in cui qualche scellerato avesse permesso che accadesse una cosa del genere avrebbe perso sicuramente la faccia insieme al lavoro...

    qui siamo alle solite come in POLITICA: bastava uno "scusate" e invece giù fiumi di inchiostro a spiegare e giustificare...

    non c'è NIENTE da giustificare.

    Quello che è successo è fuori dalla grazia di Dio come direbbe mia NONNA!

    Hanno RUBATO il lavoro ad un altro e come dei FESSI per giunta!

    Sono felice che per una volta il marcio sia venuto a galla addirittura sui media "ufficiali"!

    E' merito della QUALITA' dei LETTORI che supera evidentemente quella degli addetti ai lavori...

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails